Caritas Giovani

logo-caritas-nuovo1

La Caritas diocesana, attraverso la Commissione “Giovani, percorsi di condivisione e stili di vita”, offre la possibilità ai giovani di vivere esperienze di servizio e condivisione all’interno dei servizi-segno (con persone diversamente abili, con persone con disagio mentale, con persone in percorso penale, con persone senza dimora e con bambini Rom e Sinti).

Inoltre vengono organizzati week-end, che si svolgono durante l’anno nella Diocesi, e campi di condivisione estivi in Italia e all’esterno. Queste esperienze vogliono favorire l’apertura verso l’altro e promuovere una maggior consapevolezza rispetto a fatti o situazioni di esclusione sociale e di povertà che spesso sono mascherati e minati dai media.

Caritas inoltre, con il Progetto Cafarnao, mette a disposizione (per il periodo di sei mesi/un anno) un appartamento ad alcuni giovani i quali, pur continuando la propria vita universitaria o lavorativa, sperimentano la condivisione dell’alloggio e l’apertura al servizio verso gli altri.

Altra attività di sensibilizzazione, realizzata attraverso il sussidio “Questioni di stili di vita”, consiste nel diffondere nella Diocesi vicentina, nelle scuole, nelle Parrocchie, nei luoghi di aggregazione giovanile e non solo, un’apertura a stili di vita più sostenibili e consapevoli sulle ricadute che le singole azioni generano sulle altre persone e sull’ambiente stesso.

La commissione si impegna nella sensibilizzazione dei giovani anche all’interno delle scuole (primarie di secondo grado e secondarie) attraverso diversi percorsi formativi.